Inaugurazione sede elettorale del Sindaco Matteo Montanari

12 Apr 2024

Il PD di Medicina, la lista Sinistra Unita, la lista Civica Medicinese e la lista Matteo Montanari Sindaco annunciano il loro sostegno per la rielezione del Sindaco Matteo Montanari.

Le quattro liste con i candidati, il Sindaco Montanari e il segretario regionale PD Luigi Tosiani inaugureranno sabato 13 aprile alle ore 16 la sede elettorale di via Libertà 112. In questo spazio, ancora nel mese di aprile, si terranno nelle giornate martedì e giovedì alle ore 18 e alle ore 20 gli incontri tematici per la costruzione condivisa del programma elettorale del candidato Sindaco.

Il Partito Democratico, che alle scorse elezioni amministrative aveva appoggiato la candidatura di Matteo Montanari con una lista unitaria e rappresentativa della sinistra e del centro-sinistra, in questa tornata elettorale si presenterà con il proprio simbolo. «Alle scorse elezioni amministrative abbiamo appoggiato Montanari con una lista unitaria ad espressione della sinistra a Medicina. Con questa componente abbiamo compiuto un percorso prezioso e le sensibilità di tutti i consiglieri eletti hanno portato ad un grande arricchimento del Consiglio comunale. Riteniamo importante, oggi, che il Partito Democratico sostenga l’elezione di Montanari con una propria lista. Vogliamo essere all’interno di un’ampia coalizione di centro-sinistra con il nostro simbolo affinché sia chiaro ed evidente il presidio politico del Partito Democratico in questo territorio e con la prossima amministrazione comunale» commenta Valentina Baricordi Segretaria del PD a Medicina.

La Lista Civica Montanari Sindaco si presenta con un gruppo di cittadine e cittadini per dare continuità al lavoro avviato 5 anni fa all’interno e all’esterno del Consiglio comunale. Un impegno di costanza, dedizione e passione concentrata soprattutto su due tematiche: le frazioni e le nuove cittadinanze. «La Lista Civica Montanari è entusiasta di presentarsi alle prossime elezioni per confermare Matteo Montanari come Sindaco. Questa decisione rispecchia la fiducia e l’unità del gruppo nel continuare il percorso di partecipazione, inclusione e innovazione per Medicina. In questi anni Matteo ha saputo rappresentare i valori e gli obiettivi della nostra Comunità. Per questo motivo vogliamo continuare a collaborare per consolidare e rilanciare i temi e i valori che ci stanno a cuore».

La lista Sinistra Unita è composta da Medicina Progetto Comune, PSI e Alleanza Verdi-Sinistra. Medicina Progetto Comune è un gruppo di cittadine e cittadini medicinesi confluito nel 2019 all’interno della lista “Centrosinistra e Sinistra Uniti”, con l’obiettivo di riunire le varie anime della sinistra. «Abbiamo creato questa “Sinistra Unita” per portare avanti in maniera ancora più decisa un progetto unitario a sinistra a sostegno del Sindaco Montanari, riportando nella coalizione di centrosinistra PSI e Verdi includendo per la prima volta Sinistra Italiana. Siamo soddisfatti del lavoro svolto in questi anni in cui, nonostante le numerose difficoltà, questa maggioranza è riuscita a portare a Medicina risorse mai viste sul nostro territorio. Vogliamo continuare sulla strada degli investimenti, dell’attrattività e della crescita, sempre nel rispetto dell’ambiente e aperti al dialogo interculturale e politico, con la massima attenzione alla sanità, alla scuola e al lavoro».

La lista Civica Medicinese, si rinnova portando avanti le tematiche che avevano caratterizzato la lista “Medicina Democratica e Solidale”: il volontariato, lo sport e le politiche giovanili. «La lista Civica Medicinese appoggia la candidatura di Matteo Montanari per il grande lavoro svolto in favore della rete delle associazioni di Medicina. Accanto ai componenti storici della nostra lista, molti nuovi giovani si sono uniti volenterosi di intraprendere insieme questo percorso sui nostri temi cardine. Crediamo che lavorare assieme ai più giovani, affiancati dall’esperienza di chi da molti anni vive la Medicina del volontariato e dello sport, possa essere la leva migliore per contribuire nel modo più efficace e inclusivo alla nostra Comunità».